News

Apre un nuovo negozio SHARE!

WhatsApp Image 2022-11-19 at 10.02.27

Da Sabato 19 novembre trovi SHARE anche nel Centro Commerciale Brianza di Paderno Dugnano.

L’esperienza di SHARE  continua con l’apertura di un nuovo punto vendita. Grazie alla collaborazione con Carmila al Centro Brianza è arrivato SHARE, il progetto di moda sostenibile e franchising sociale di Vesti Solidale che propone capi di abbigliamento usati di altissima qualità, a prezzi estremamente vantaggiosi. Format già presente sul territorio nazionale con 5 negozi tra Milano, Lecco e Varese, Vesti Solidale testa per la prima volta SHARE in un centro commerciale.

Vesti Solidale da anni promuove l’economia circolare e stili di vita più sostenibili per l’ambiente e per le persone. I negozi second hand SHARE sono un tassello fondamentale nel ciclo del tessile e si sposano pienamente con la mission di Vesti Solidale, dare una seconda possibilità a cose e persone. L’intero progetto, e il suo indotto, generano risorse economiche da destinare a progetti di solidarietà e di inserimento lavorativo sul territorio.

Terza società quotata di centri commerciali in Europa continentale, Carmila è stata creata da Carrefour insieme a grandi investitori istituzionali con l’obiettivo di valorizzare i centri commerciali adiacenti agli ipermercati Carrefour in Francia, Spagna e Italia.

 

Vesti Solidale partecipa a Ecomondo 2022

WhatsApp Image 2022-11-09 at 08.59.55 (1)

Vesti Solidale  partecipa al Textile Distric di Ecomondo con Alleanza delle Cooperative Italiane Sociali  e sarà presente in fiera presso lo stand n. 61 – padiglione D1.

Vesti Solidale è presente all’edizione 2022 di Ecomondo, l’evento di riferimento in Europa per la transizione ecologica e i nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa. L’edizione 2022 è fruibile, dal 8 al 11 novembre, sia in presenza che con l’estensione digitale.

Questi gli eventi che ci vedranno coinvolti come Rete Riuse e Alleanza delle Cooperative Italiane Sociali, Gruppo di lavoro nazionale “Filiera del rifiuto tessile”:

– Raccolta differenziata dei rifiuti tessili urbani, Mercoledì 9 Novembre, ore 14:00 – 15:30, presso Sala Diotallevi 1 – Hall Sud- Circular Economy Value Chains, raccontando la nostra esperienza pluriennale come raccoglitori specializzati

– Osservatorio Tessile. Innovazione, efficienza, circolarità: geografia di una sfida,  Giovedì 10 Novembre 2022, ore 09:30 – 11:00 , presso Innovation Arena – Hall Sud , A cura di: EconomiaCircolare.com. E’ possibile seguire l’evento on-line scaricando l’app di Ecomondo. Una sintesi dell’incontro è disponibile qui.

– Presentazione ufficiale della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti 2022,  Venerdì 11 Novembre, ore 12:00-13:00 , presso il pad. D2, stand 10 (Piazza delle Utilities).  Sarà possibile seguire l’evento qui.

WhatsApp Image 2022-11-09 at 14.01.49 WhatsApp Image 2022-11-09 at 08.59.55 (3) WhatsApp Image 2022-11-09 at 08.59.55

Vesti Solidale: con Puma e AC Milan per il progetto RE:JERSEY

Immagine1

AC Milan si avvarrà del supporto di Vesti Solidale, per valutare i capi che potranno considerarsi idonei al riciclo, nell’ambito del progetto di circolarità RE:JERSEY di Puma.

Il progetto RE:JERSEY, lanciato per promuovere modelli di produzione che garantiscano maggiore sostenibilità attraverso metodi di riciclo da capo a capo, mira a realizzare kit di abbigliamento Puma composti al 75% da maglie da calcio riutilizzate e al 25% da SEAQUAL® MARINE PLASTIC, attraverso un processo chimico che garantisce un minore impatto ambientale e le stesse performance del poliestere vergine.

A partire dal 17 settembre scorso, proprio nell’ambito del progetto promosso da PUMA, il Club AC Milan ha lanciato uno speciale concorso a premi. I tifosi possono riconsegnare, in appositi ecobox, posizionati presso gli store di Casa Milan, San Siro e San Babila i propri indumenti usati – anche logori, strappati e con loghi, ricami e stemmi, ma necessariamente composti al 100% da poliestere – per garantire loro una nuova vita e contribuire così alla riduzione degli sprechi.

Al momento della consegna, i tifosi ricevono un codice di attivazione per potersi iscrivere al concorso, che mette in palio maglie Home 2022/23 – sia autografate dai calciatori rossoneri che indossate e autografate da Olivier Giroud – ma anche biglietti per selezionate partite casalinghe di Serie A e accessi all’area Hospitality del Club durante le stesse. Il concorso premierà i primi tifosi rossoneri già al termine del corrente anno solare.

Vesti Solidale si occupa della raccolta degli ecobox dagli store e della selezione del materiale raccolto per avviarlo al riciclo.

Vesti Solidale, società cooperativa sociale onlus, dal 1998 si occupa di servizi alla persona, ambientali e sociali tra cui la raccolta differenziata di indumenti, promuove l’economia circolare e stili di vità più sostenibili per l’ambiente e per le persone, favorendo l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

Ringraziamo Puma e AC Milan per averci coinvolto nel progetto RE:JERSEY!

Vesti Solidale e il progetto SMaRT PCBs

schede telecomunicazioni

SMaRT PCBs (Sustainable Materials Recycling Technology for Printed Circuit Boards) è il progetto di economia circolare, finanziato dal MiTE, che promuove il recupero e la valorizzazione dei metalli preziosi dai Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE).
I RAEE sono oggetto di attenzione specifica da parte delle direttive comunitarie ed extra comunitarie, a causa della quantità di rifiuti generati per anno e i conseguenti problemi logistici, ambientali e sulla salute umana associati al loro smaltimento.
In questo contesto si sviluppa SMaRT PCBs, il progetto avviato a giugno 2022, della durata di 3 anni, che, in linea con le direttive europee e nazionali sulla corretta gestione dei RAEE e sull’implementazione di modelli di economia circolare, si pone i seguenti obiettivi:
– validare una tecnologia innovativa integrata a basso impatto ambientale per il recupero dei metalli  preziosi e della componente plastico-vetrosa da una selezione di RAEE, specificamente PCB, da  PC/telefoni cellulari e componenti ricchi in oro, argento, palladio e rame;
– generare materiali riciclati di elevato interesse per il mercato in modo da potenziare la circolarità       stimolando all’uso di materie prime seconde al posto del materiale vergine;
– ridurre al minimo gli scarti di processo (ZERO-WASTE) per limitare la perdita di risorse;
– valutare la sostenibilità tecnico-economica-ambientale di una “filiera pilota” finalizzata al recupero e valorizzazione innovativa e sostenibile di tali rifiuti/risorse.

Vesti Solidale, partner del progetto, si occupa della raccolta, del disassemblaggio e della selezione delle schede elettroniche da indirizzare alla fase sperimentale del progetto.

Nell’ambito degli eventi che precedono il Terzo Forum per lo Sviluppo Sostenibile di Regione Lombardia (19-22 ottobre 2022), INSTM organizza, per la giornata del 13 ottobre 2022 un convegno on-line dal titolo “INSTM al servizio del sistema produttivo e della società”.  L’Università degli Studi di Cagliari, partner del progetto, aprirà l’evento on-line presentando SMaRT PCBs.
L’evento è promosso dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM) e si svolgerà il giorno 13 ottobre 2022, dalle ore 09.00. INSTM è un consorzio di 50 Università italiane, che comprende gran parte delle università in cui viene condotta attività di ricerca sui materiali avanzati e relative tecnologie.

È possibile seguire l’evento a questo link
Per maggiori dettagli è possibile visitare il sito del progetto https://www.smartpcbs.it/

Vesti Solidale: da oltre vent’anni promotori della sostenibilità ambientale e sociale

WhatsApp Image 2022-09-15 at 12.26.19

Vesti Solidale è stata invitata da SQS, Associazione Svizzera per Sistemi di Qualità e Management, all’evento annuale che riunisce tutti gli auditor del team di SQS Italia.
Tema centrale dell’evento è stata la sostenibilità e Vesti Solidale è stata chiamata a partecipare per raccontare la propria esperienza in tema di sostenibilità ambientale e sociale.
In questa occasione è stato consegnato a Matteo Lovatti, presidente della cooperativa, un riconoscimento per i vent’anni di impegno per la qualità, per il rispetto dell’ambiente e per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Nel bilancio sociale raccontiamo anche questo.
Segui questo link per sfogliare l’ultima edizione del nostro bilancio sociale.

Economia in circolo: creiamo nuove opportunità

5_vesti solidale_Untitled design (1)

VESTI SOLIDALE è una cooperativa sociale ONLUS, che opera nell’ambito dell’economia circolare, della tutela ambientale e della diffusione di modelli di consumo ecosostenibili privilegiando le opportunità di lavoro per soggetti svantaggiati. Stiamo creando nuove possibilità di lavoro a Rho all’interno del nostro nuovo impianto per il riciclo di tessuti e indumenti usati. La recente normativa di settore sta richiedendo forti investimenti per migliorare e incrementare il recupero e il riuso del tessile.

Grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo attraverso il Programma Formula in collaborazione con Fondazione Cesvi, potremo sostenere la formazione di lavoratori  attraverso corsi formativi per l’acquisizione di competenze specifiche e supporteremo nuovi percorsi di inclusione lavorativa. Con una parte dei contributi raccolti vorremmo anche realizzare l’allestimento delle aree comuni destinate a lavoratori e lavoratrici. Crediamo che un ambiente curato e un sostegno passo dopo passo possano aiutare a costruire una nuova opportunità lavorativa e a restituire dignità.

Scoprilo su For Funding, la piattaforma di Intesa Sanpaolo per la raccolta fondi in favore di progetti solidali: https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/economia-in-circolo-milano

Economia in circolo: stiamo per raggiungere l’obiettivo!

112165297_3192046357591107_5797260285636463612_n

Stiamo creando nuove possibilità di lavoro a Rho all’interno del nostro nuovo impianto per il riciclo di tessuti e indumenti usati. Crediamo nelle seconde possibilità e situazioni di svantaggio e fragilità non sono un limite, ma parte del nostro progetto.

Grazie al sostegno di  Intesa Sanpaolo attraverso il Programma Formula in collaborazione con Fondazione Cesvi, potremo sostenere la formazione di lavoratori attraverso corsi formativi per l’acquisizione di competenze specifiche e supporteremo nuovi percorsi di inclusione lavorativa. Con una parte dei contributi raccolti vorremmo anche realizzare l’allestimento delle aree comuni destinate a lavoratori e lavoratrici. Crediamo che un ambiente curato e un sostegno passo dopo passo possano aiutare a costruire una nuova opportunità lavorativa e a restituire dignità.

Scopri il nostro progetto su For Funding, la piattaforma di Intesa Sanpaolo per la raccolta fondi in favore di progetti solidali: https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/economia-in-circolo-milano

Economia in circolo: il nostro progetto con il supporto di Intesa san Paolo e CESVI

FOTO FORMULA

Vesti Solidale è stata selezionata per partecipare al Programma Formula di  Intesa Sanpaolo in collaborazione con Fondazione Cesvi.

Grazie al supporto di Intesa Sanpaolo e alle donazioni di tutti coloro che vorranno aiutarci, potremo realizzare “Economia in circolo”, un progetto che vuole aiutarci a creare le condizioni migliori affinché i percorsi di inserimento lavorativo possano avere esiti positivi e le persone coinvolte possano, attraverso il lavoro, ridare slancio alle proprie vite. Sostienici nella creazione di nuove opportunità di lavoro più inclusive da inserire nella nostra realtà produttiva di Rho. Crediamo in un’economia circolare e solidale.

Anche tu puoi contribuire donando su For Funding, la piattaforma di Intesa Sanpaolo per la raccolta fondi in favore di progetti solidali.

Scopri di più https://www.intesasanpaolo.com/it/common/landing/programma-formula-iniziative-ambiente-inclusione-lavoro.html

Il nostro progetto: Economia in circolo

In Italia il primo Impact Grant, con l’investimento in VESTI SOLIDALE di FSVGDA

vestisolidale_gda (8)

L’investimento della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore in Vesti Solidale è stato realizzato nell’ambito del programma “Impact4Coop”. L’operazione finanziaria sperimenta per la prima volta l’“Impact Grant”, uno strumento innovativo che crea un forte incentivo al raggiungimento di obiettivi di impatto sociale.

Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore (“FSVGDA”) ha avviato per la prima volta in Italia la sperimentazione di una struttura finanziaria innovativa denominata “Impact Grant” che, attraverso l’adozione di particolari strumenti giuridici e contrattuali, permette alla società beneficiaria di un investimento, in caso di raggiungimento di obiettivi di impatto sociale pre-concordati, di trasformarne una parte in contributo a fondo perduto.

La prima operazione in cui è stata sperimentata questa struttura innovativa è stato l’investimento di FSVGDA nella Cooperativa Sociale Vesti Solidale: un aumento di capitale di €300.000 realizzato nell’ambito di “Impact4Coop” – programma a sostegno della ripresa del settore cooperativo, avviato a inizio 2022 dalla Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore in sinergia con Fondazione Cariplo.

L’investimento contribuisce a finanziare la Cooperativa, impegnata nella costruzione del nuovo impianto in grado di riciclare fino a 15.000 tonnellate all’anno di indumenti usati.

Che cosa prevede il modello “Impact Grant”

L’investimento di €300.000 di FSVGDA nella Cooperativa Vesti Solidale è stato realizzato mediante la sottoscrizione di azioni come socio finanziatore. In particolare:

• €200.000 in azioni di finanziamento standard;

• €100.000 in azioni di finanziamento “autoestinguibili” il cui importo, al raggiungimento di alcune condizioni concordate (numero di soggetti in condizioni di svantaggio assunti, tonnellate di indumenti trattati e margine di contribuzione dell’impianto) sarà destinato a riserva indivisibile e non distribuibile della Cooperativa. Nel caso in cui la Cooperativa non raggiunga gli obiettivi concordati, queste azioni perderanno la caratteristica di estinguibilità, mantenendo le prerogative delle azioni di finanziamento standard.

Tale struttura consente di incentivare notevolmente il raggiungimento degli obiettivi di impatto e, al tempo stesso, di rafforzare il capitale del beneficiario, con evidenti vantaggi sulla sua capacità di accedere ad altre forme di finanziamento e di attrarre nuovi investitori e finanziatori. L’operazione innovativa è stata strutturata da FSVGDA con la collaborazione dell’ufficio legale di Confcooperative.

L’attività di Vesti Solidale

Vesti Solidale è una Cooperativa Sociale di tipo B che ha come mission l’inserimento lavorativo di persone con diverse tipologie di svantaggio (disabilità fisica e psichica, alcooldipendenza, tossicodipendenza e carcerati) e in condizioni di fragilità economica. Opera nell’ambito dell’economia circolare, della tutela ambientale e della diffusione di modelli di consumo ecosostenibili in diverse attività tra cui: lo sviluppo di “Vesti & Rivesti”, un progetto dedicato alla gestione dell’intera filiera di recupero del tessile, dalla raccolta, alla selezione fino al loro riutilizzo come indumenti “second hand”; servizi di raccolta rifiuti rivolti alle aziende e finalizzati al recupero e riutilizzo, attraverso i progetti “Ricarica” e Retech (per il recupero dei toner e dei rifiuti elettronici) e il servizio di Asset recovery – progetto “RESTARTER” – finalizzato al riutilizzo di apparecchiature informatiche .

Attraverso un modello di attività sostenibile, etico e inclusivo, Vesti Solidale sta ora progettando il più grande impianto italiano dell’economia sociale, su una superficie di circa 12.500 mq, dedicato al riciclo di indumenti, scarpe e borse usati. L’impianto sarà alimentato principalmente dai materiali raccolti da Vesti Solidale e dalle cooperative sociali aderenti alla Rete RIUSE attraverso i contenitori posizionati, sia su suolo pubblico, sia nelle Parrocchie, delle province di Milano, Monza e Brianza, Varese, Lecco, Brescia e Bergamo. Scopo prioritario del progetto sarà quello di gestire direttamente la lavorazione di circa 15.000t all’anno di indumenti, garantendo così maggiore trasparenza e tracciabilità della filiera e creando, al contempo, le condizioni per generare ulteriori 20 posti di lavoro, di cui almeno il 70% afferenti alle fasce deboli della popolazione (al 31/12/2021 la Cooperativa ha impiegato 125 lavoratori di cui 31 in condizioni di svantaggio).

In continuità e a integrazione del progetto “Vesti & Rivesti”, nel 2014 la Cooperativa ha avviato “SHARE” – Second Hand Reuse: un progetto che consente di completare il ciclo legato al recupero degli indumenti usati attraverso una rete di 6 negozi in tutt’Italia – arredati in stile eco-chic e con materiali di riciclo –, che offrono alla clientela abiti selezionati, igienizzati e di alta qualità a prezzi estremamente vantaggiosi, impiegando negli store soggetti svantaggiati.

“Con l’Impact Grant, la nostra Fondazione intende sperimentare una struttura ibrida, che possa contribuire ad arricchire le soluzioni e gli strumenti a disposizione degli investitori a impatto, cercando di creare le condizioni per massimizzare l’incentivo al raggiungimento di un impatto misurabile e, al tempo stesso, per rafforzare il patrimonio del beneficiario e incrementare la sua capacità di attrarre nuovi investitori e finanziatori. Nel caso specifico, abbiamo scelto di supportare Vesti Solidale per il suo modello di attività, che coniuga economia circolare e inclusione sociale. L’investimento della Fondazione, inoltre, si colloca strategicamente in un più ampio programma di intervento, attraverso cui intendiamo contribuire alla ripresa del settore cooperativo, duramente colpito dagli effetti generati dalla pandemia. A questo scopo, a febbraio del 2022, abbiamo avviato, in sinergia con Fondazione Cariplo, Impact4Coop, un programma da 1,2MLN/€ – ancora attivo – dedicato al rafforzamento patrimoniale delle Cooperative Sociali di tipo A, B o miste: enti non profit che svolgono un ruolo cruciale nell’ambito delle politiche attive del lavoro e di contrasto alla povertà.” – ha dichiarato Marco Gerevini, Consigliere di amministrazione della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore.

“Grazie al supporto di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, Vesti Solidale sarà in grado di realizzare il nuovo impianto di riciclo degli indumenti usati, chiudendo il cerchio del recupero della frazione tessile. Questo importante investimento creerà nuova occupazione sul territorio con particolare attenzione alle persone svantaggiate o in difficoltà economica e costituirà una solida e sostenibile base economica per il futuro della Cooperativa. Il nuovo impianto è focalizzato a individuare, in via prioritaria, gli abiti che possono essere avviati al riutilizzo; in secondo luogo, saranno individuati e separati i tessuti per tipologia di filato e avviati al riciclo di materia. Inoltre, il nuovo impianto costituirà un’occasione per sperimentare nuove modalità di trasformazione e upcycling dei prodotti recuperati in collaborazione con il mondo della moda, che le recenti novità normative hanno messo al centro del nuovo green deal europeo. Sono stati infatti introdotti l’obbligo di raccolta differenziata della frazione tessile a partire dall1 gennaio 2022 e il concetto di Responsabilità Estesa del Produttore, in base al quale i produttori dei nuovi capi d’abbigliamento dovranno farsi carico degli oneri di gestione dei prodotti giunti a fine vita.” – ha dichiarato Matteo Lovatti, Presidente di Vesti Solidale

Vesti Solidale parte attiva in Bella Milano

vestisolidale_ 2022-04-15 at 10.46.43

Dal 26 aprile al 2 maggio si svolge il Forum del Welfare, un’occasione di incontro e discussione della città di Milano sui temi della giustizia sociale, dell’inclusione e della salute per tutte e tutti.
Sarà presente anche Vesti Solidale che da anni partecipa con i suoi lavoratori al progetto Bella Milano.
Matteo Lovatti, presidente di Vesti Solidale, parteciperà all’incontro del 29 aprile: “I custodi del bello per la cura della città e l’inclusione sociale. Incontro con le squadre di Bella Milano”. Sarà un momento di incontro fra i protagonisti del progetto per sottolineare l’ importanza della cura del territorio cittadino e del contemporaneo percorso di inclusione sociale di persone con fragilita’ e l’importanza del lavoro di squadra che vede impegnati, insieme, “pubblico , terzo settore e  privato” e sarà un momento di comunicazione con il territorio per raccontare la nostra esperienza.
Vesti Solidale opera nel progetto Bella Milano con squadre di operatori che effettuano una pulizia integrativa a quella effettuata dal servizio di nettezza urbana, in alcuni quartieri cittadini. Il progetto vuole combattere il degrado urbano e il degrado sociale sostenendo le persone fragili che vogliano impegnarsi per la bellezza e cura delle città.
Obiettivo del progetto Bella Milano è, infatti, sostenere categorie deboli, quali persone disoccupate ed ai margini della comunità sociale, consentendo loro di svolgere una attività per sostenere la loro dignità e contemporaneamente migliorare l’ambiente cittadino con una miglior cura delle strade, dei parchi e dei giardini.

Programma del Forum 2022: https://bit.ly/3wbmyDh